CUMARO Conero DOCG vino rosso di pregio del Conero

22,06 €

Cúmaro viene dal greco komaros che vuol dire corbezzolo, un arbusto sempreverde tipico dei boschi del Monte Conero, dove crescono le uve di questo vino.

Grazie a una selezione severissima delle uve sul campo e all’utilizzo di tecniche moderne di vinificazione e affinamento, sa esaltare un territorio vicino al mare e molto calcareo e un vitigno di carattere come il Montepulciano.

Uno dei vini delle Marche premiato nel 2016 dalle più prestigiose Guide Italiane ai vini

Tipo: vino rosso fermo
Denominazione: Rosso Conero DOCG Riserva
Uvaggio: Montepulciano 100%

Storia il Rosso Cùmaro un vino che, da anni, ha un largo consenso di pubblico e critica in tutti i migliori mercati del mondo, nasce a metà anni ’80 con lo scopo di esaltare una zona, caratterizzata dalla vicinanza al mare e da terreni molto calcarei, ed un vitigno, il Montepulciano, attraverso una severissima cernita delle uve sul campo e con l’utilizzo di moderne, almeno per quel tempo, tecniche di vinificazione ed affinamento
Prima annata di produzione 1985
Con l'annata 2004 ha conquistato la Denominazione d'Origine Controllata e Garantita Conero Riserva.

Comune/area di produzione: comune di Osimo, esposta a sud-est, su una collina a circa 150 metri sul livello del mare. Il terreno, che risale a formazioni del plio-pleistocene marino, risulta essere molto profondo e particolarmente calcareo
La resa, che viene contenuta attraverso potature molto corte e mirati diradamenti, può variare, a seconda delle stagioni, da 50 a 60 q.li per ettaro

Vendemmia eseguita a mano, con l’uva raccolta e trasportata in casse. Normalmente non inizia prima della seconda decade di Ottobre, quando le uve Montepulciano, vitigno piuttosto tardivo, hanno raggiunto un ottimo ed avanzato grado di maturazione fenolica

Vinificazione l’uva diraspata e leggermente pigiata viene fatta fermentare a 27-29°C in fermentini di acciaio per 12-14 giorni su lieviti indigeni. Successivamente il vino passa alla fase della fermentazione malolattica, al termine della quale viene affinato in barrique di rovere da 225 lt. per un periodo di 12-14 mesi. Dopo l’imbottigliamento il Cùmaro affina ulteriormente, in ambiente termocontrollato, per circa 6-8 mesi

Note del Winemaker
Dal colore rosso rubino profondo con riflessi granata
Regala un bouquet intenso dove emerge fin da subito un bel fruttato maturo di prugna, ribes e marasca su un fondo speziato di pepe nero, vaniglia e tabacco.
In bocca è morbido ed avvolgente, con tannini ben levigati e un piacevole finale cioccolatoso

Abbinamenti grande compagno di carni rosse al sangue, selvaggina da piuma e formaggi stagionati
Temperatura di servizio ideale 18-20°C

Bicchiere di servizio calice di grande dimensione, con corpo piuttosto ampio per consentire la giusta ossigenazione di vini rossi, lungamente affinati in bottiglia e con tannini che hanno già assunto un carattere più morbido, sviluppando aromi complessi e terziari, che saranno ben concentrati nell'apertura più stretta

CAPTCHA
Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.