CASAL DI SERRA 2013 Verdicchio di Jesi DOC Classico Superiore

10,28 €

Il Casal di Serra è un vino che sa esprimere tutto il valore e la tipicità di un grande vitigno autoctono: il Verdicchio.

Il contatto con i propri lieviti, durante la fermentazione e nella fase di affinamento, gli conferisce ricchezza e personalità, senza alterarne l'equilibrio e l'eleganza.

Tipo: vino bianco fermo
Denominazione: Verdicchio dei Castelli di Jesi DOC Classico Superiore
Uvaggio: Verdicchio 100%

Storia: nasce nei primi anni ‘80 dalla cernita delle migliori uve prodotte nel vigneto di Montecarotto e, successivamente, si arricchisce con quelle provenienti da altri tre appezzamenti situati nelle aree più vocate alla coltivazione del Verdicchio dei Castelli di Jesi.
Prima annata di produzione 1983

Comune/area di produzione Montecarotto – Serra de’ Conti – San Paolo di Jesi – Cupramontana
I vigneti, di età compresa tra gli otto ed i trenta anni, allevati a guyot, sono situati nella fascia collinare che va dai 200 ai 350 metri sul livello del mare, sulle due sponde opposte della valle dell’Esino. I terreni, che risalgono a formazioni plio-pleistoceniche, si caratterizzano per essere molto profondi, franco argillosi e mediamente calcarei. La resa dei vigneti non supera mai i 70 q.li per ettaro

La vendemmia è eseguita a mano e normalmente si svolge nel periodo che va dalla fine del mese di Settembre alla prima decade di Ottobre. Particolare attenzione viene posta nel determinare il momento di raccolta, che deve coincidere con il raggiungimento del migliore equilibrio tra contenuto di zuccheri, maturità fenolica ed acidità

Vinificazione dopo una pressatura soffice il mosto fiore viene repentinamente raffreddato per poi essere decantato in maniera statica. Da alcuni anni parte delle uve destinate al Casal di Serra vengono vinificate con la tecnica della macerazione pellicolare, processo che favorisce ed ottimizza l’estrazione del carattere varietale. La fermentazione, in serbatoi di acciaio a temperatura controllata tra 16 e 18°C, si protrae per 10-15 giorni. Il vino, che in prevalenza non svolge fermentazione malolattica, affina in acciaio per circa 5 mesi a contatto con i propri lieviti. Imbottigliato a fine Aprile, riposa ulteriormente in bottiglia per alcuni mesi

Note del Winemaker
Dal colore giallo paglierino con nuances dorate
Al naso apporta intensi profumi di fiori di campo e di frutta matura nostrana ed esotica, dove si scorgono accattivanti sentori di nocciola dolce, lieviti e burro con tocchi balsamici e minerali
Al palato è pieno, caldo, secco e vellutato con buona dose di freschezza e sapidità a bilanciare un’esaltante morbidezza. Il corpo è pieno, quasi opulento, con una buona intensità e persistenza

Abbinamenti ideale con piatti di pesce, stufato e alla griglia, carne bianca arrosto e formaggi freschi

Bicchiere di servizio calice di media ampiezza a tendenza sferica, per consentire una migliore percezione degli aromi complessi. L’apertura diritta valorizzerà il vino in bocca dirigendolo prima nelle parti laterali e posteriori della lingua per poi giungere alla punta, e valutare quindi, in modo complessivo, la sua morbidezza
Temperatura di servizio ideale 12-14°C

Gradazione alcolica:

CAPTCHA
Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.