CECI 250 grammi legume secco tipico delle Marche

2,5 €

Tipicità delle Marche,vengonocoltivati nell'Appennino, ad alta quota lontano da contaminazioni
Si caratterizzano per l'acino piuttosto piccolo e colore dorato, necessitano di poche ore di ammollo e cuociono in venti minuti. li consigliamo nella preparazione di minestre

Solo ceci marchigiani, non trattati con conservanti chimici, che si prestano alla preparazione di gustose minestre semplici con aglio e rosmarino utilizzando una parta dell'acqua dell'ammollo o per gustosi purè da abbinare a stufati di carne. Utilizzati anche in abbinamento con la pasta, come contorni o in passati: sotto questa forma sono consigliabili a persone che abbiano un apparato digerente delicato.
Nelle Marche si usa cucinarli assieme all’aglio, al lauro e al pomodoro, aggiungendo a cottura quasi completata, olio extravergine di oliva ed un po’ di sale

Peso: 250 gr

Ricetta: ceci con quadrucci

Ingredienti: Aglio, rosmarino, olio d’oliva, ceci precedentemente ammollati, sale.
Preparazione: Si prepara una pasta con farina, acqua ed un uovo. Si tira poi una sfoglia un po’ erta che si taglia a quadrucci. I ceci, tenuti a bagno dalla sera prima con un po’ di sale, si scolano e si lasciano per qualche minuto con una puntina di bicarbonato. Si sbattono bene, quindi si immergono in una pentola con acqua tiepida e si sciacquano. L’operazione va ripetuta un paio di volte ancora. Finalmente in un’altra pentola, sempre con acqua tiepida, si mettono a cuocere, aggiungendo l’aglio, il sale e il rosmarino, ed infine i quadrucci. Appena questi saranno giunti a cottura, si serve con olio d’oliva.



CAPTCHA
Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.