Vendiamo solo prodotti tipici marchigiani

LA PASTA ALL'UOVO e L'OLIO - come riconoscere quelli buoni, con Filotea e Olio POLDO - Giovedì 14 MARZO 2019 dalle 18.30


Dalla collaborazione di MYMARCA con Filotea nasce questa serie di incontri GRATUITI di divulgazione sul mondo della pasta all'uovo...quella davvero buona!

Niente infatti riesce a rappresentare bene la tipica tavola italiana e il senso di convivialità come un piatto di pasta!

Filotea racchiude tutto questo: l’amore e la passione per il proprio prodotto, il rispetto per la tradizione, la continua ricerca della qualità e la scelta delle migliori materie prime.

Il secondo appuntamento dal titolo LA PASTA ALL'UOVO e L'OLIO - come riconoscere quelli buoni! ci presenterà la pasta all'uovo di Filotea ed i suoi ingredienti di qualità, in abbinamento ad un altro grande prodotto d'eccellenza: l'olio extra-vergine d'oliva POLDO di Castelfidardo. Se siete infatti tra chi considera l'olio d'oliva un semplice condimento, ricredetevi, poiché l'olio è un vero e proprio alimento, che si rivela un potente alleato della nostra salute per l'alta concentrazione di polifenoli e di antiossidanti che contiene, oltre che di grassi monoinsaturi, che abbassano il colesterolo cattivo. Inoltre, grazie al suo gusto inimitabile, arricchisce e dà valore a ogni piatto. Per questo è importante usare molta attenzione nella scelta dell'olio, privilegiando la qualità: uno non è uguale all'altro.

EVENTO GRATUITO SU PRENOTAZIONE via mail a info@mymarca.it con nome, cognome, n. di telefono.
L'appuntamento si svolgerà solo al raggiungimento del numero minimo di partecipanti.

INFO
Sede: CASA MARCHE - Via Velluti,32/34 - Piediripa di Macerata
Data: giovedì 14 MARZO 2019

Orario laboratorio: 18.30/20.00

Partecipanti: minimo 15

Dal Golosario di Paolo Massobrio:
Tra i nostri ultimi assaggi, un prodotto che ci sentiamo di consigliare è quello dell'azienda Poldo di Castelfidardo (An). Nata come azienda specializzata nella progettazione di aree verdi, si è poi orientata verso l'olivicoltura grazie a Lorenzo Polacco e alla sua passione per l'ulivo. Ed è lui che recupera un oliveto lasciato dallo suocero con piante di varietà Raggia, Leccino, Coratina e Pichioline a cui aggiunge l'Ascolana.
La raccolta, tra ottobre e novembre, è effettuata manualmente con l'aiuto di scuotitrici meccaniche. Le olive sono portate al frantoio entro 12/24 ore e molite a bassa temperatura. Nascono così i quattro oli monovarietali (ottenuti cioè da una sola tipologia di olive, con caratteristiche specifiche) e il Blended, ottenuto dalla miscela degli altri oli, che varia di anno in anno, mantenendosi però sempre amabile, di aroma fruttato leggero, profumi di erba appena tagliata, sapore morbido e delicato, pertanto ideale per qualsiasi piatto.

Dei nostri assaggi abbiamo apprezzato la coerenza della Coratina in purezza, ma l’olio che ha entusiasmato Paolo Massobrio è stato quello di sole olive Pichioline.
«Una capacità di esaltare i piatti incredibile. L’ho provato sul riso all’inglese e l’ha reso succulento e adatto all’abbinamento con un vino bianco; ma anche sul pesce, sulla carne, sulle zuppe. Fantastico».
Poldo firma anche gli oli aromatizzati al peperoncino e al limone, il vino di visciole (un antico vino da dessert a base di visciole) e l'aceto di vino rosso da uve montepulciano che riposa per almeno sei mesi in tini d'acciaio.

CAPTCHA
Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.