Prosciuttificio Prosperi

PROSCIUTTIFICIO PROSPERI SRL
Via E. Pascali 92,
63087 Comunanza (AP) - ITALIA
Tel./Fax. 0736-844696

www.prosciuttificioprosperi.it
info@prosciuttificioprosperi.it

E' una lunga storia, di tradizioni amate e rispettate, di culto della naturalità, quella tra i marchigiani e la conservazione delle carni.
Un tempo il maiale era un po’ il tesoro di famiglia, la riserva di piacere per tutto l’anno, un bene prezioso che suscitava misteriose e affascinanti credenze tanto che solo in una certa fase lunare si procedeva alla sua macellazione.

Su tutto questo patrimonio di tradizioni nasce, nel 1923, il Prosciuttificio Prosperi.
É nel 1976 che ECILIO PROSPERI  avvia una ristrutturazione dell’attività che consente oggi l’utilizzo della moderna tecnologia nelle varie fasi della lavorazione dei prosciutti.
Ritmi nuovi ma la stessa cura attenta ai particolari, un paziente recupero di tecniche artigianali nella lavorazione dei prosciutti espresse al più alto livello.
Il Prosciuttificio Prosperi dà il senso di una civiltà che rispetta gli appuntamenti stagionali, che ha la voluttà delle cose che non debbono scomparire.

LAVORAZIONI

L’antica LAVORAZIONE ARTIGIANALE del Prosciuttificio Prosperi  viene effettuata ai piedi dei MONTI SIBILLINI e precisamente in una zona dove le correnti d’aria provenienti dal mare Adriatico, percorrendo la Valle dell’Aso, incontrano l’aria di montagna dando origine ad un MICROCLIMA OTTIMALE. Tale aspetto e la cura dei particolari che caratterizza la nostra lavorazione rendono ottima la qualità del prosciutto.La SALATURA, fatta ancora a mano, viene effettuata dopo aver eseguito i controlli preliminari sulla temperatura e PH.

I prosciutti salati vengono adagiati sui bancali e portati nelle celle frigorifere di stoccaggio dove riposano ad una temperatura e umidità controllate.
Trascorso il tempo necessario, si passa alla seconda salatura.
Nella fase successiva il prosciutto viene ripulito dai residui di sale e posto a riposo.

Dopo un periodo di circa 3-4 mesi viene eseguita la fase di TOLETTATURA  dell’anchetta e di rifinitura, di seguito si passa alla fase di PRE-STAGIONATURA, alla SUGNATURA ed infine al lungo periodo di STAGIONATURA durante il quale i prosciutti, appesi su bancali, sono posti in locali dove le condizioni di temperatura e umidità sono regolate aprendo e chiudendo le finestre per filtrare l’aria esterna, dando in questo modo al nostro prosciutto l’inconfondibile profumo di bontà.