SANTE 2017 Rosso Piceno DOC Giorgetti Andrea | Mymarca

SANTE 2017 Rosso Piceno DOC Giorgetti Andrea

35,00 €
-+

SANTE 2017 Rosso Piceno DOC della cantina marchigiana Andrea Giorgetti.

Tipologia: vino rosso 

Denominazione: Rosso Piceno DOC

Uvaggio: 50% Montepulciano / 50% Sangiovese

Bottiglia 75cl - Contiene solfiti
Grado alcolico: 14 % vol. 

Zona di produzione: colline in Contrada Montepriori di Potenza Picena
Esposizione e altitudine: nord/nord/est; 60m s.l.m.

Tipologia terreno: medio impasto
Sistema di allevamento: Cordone speronato
Densità dell’impianto: 4000 ceppi/ha

Epoca di vendemmia: II-III decade settembre, Dopo un’attenta e accurata selezione le uve Montepulciano e Sangiovese vengono raccolte a mano e riposte in cassette forate da dieci chili. 

La fermentazione - La temperatura viene abbattuta mediante cella frigorifera fino ad arrivare a dieci gradi centigradi. Solo dopo questa operazione avviene la diraspatura ed il mosto con le vinacce viene travasato  nei serbatoi temorefrigerati in acciaio inox dove avvengono le fermentazioni alcoliche a temperature controllate.
Varie partite di “vino fiore” sono ottenute dalla svinatura senza l’utilizzo della pressa e solamente quelle ritenute ottime possono incominciare il processo di affinamento in barrique e tonneau per un periodo minimo di diciotto mesi.
Costanti battonage vengono effettuati manualmente per poter mettere in sospensione le fecce nobili . Grazie a questa operazione il bouquet del vino viene sensibilmente migliorato. A questo punto si effettua il taglio delle barrique e tonneau migliori che andranno a comporre il Sante.

Un ulteriore affinamento in acciaio di circa sei mesi precede l’imbottigliamento. Il vino imbottigliato affina ulteriormente per un periodo di circa dodici mesi.

Esame organolettico
Colore violaceo con riflessi rosso rubino.
Al naso i profumi terziari dell’affinamento in legno quali tabacco, cioccolato, caffè, senape sono elegantemente  armonizzati con i sentori di frutta matura come marasca, ciliegia, prugna e note di ribes nero.
In bocca viene espletato tutto quello che si è sentito al naso. Un’armonia di sensazioni avvolgono il palato con un tannino ben maturo e per nulla fastidioso.

Abbinamenti: con tartare, piatti a base di tartufo bianco e nero pregiato, funghi porcini alla griglia e carni rosse alla brace.
Temperatura di servizio: 6°C 

CAPTCHA
Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.